Edilizia

Novità previste dal Decreto Casa: bonus mobili, spese ristrutturazione e modifiche testo Unico Edilizia

La Camera ha dato il via libera definitivo al disegno di legge di conversione del decreto-legge 28 marzo 2014, n. 47, il cosiddetto Decreto Casa. Ecco, in sintesi, le principali novità.
Bonus mobili
Nel testo del DDL approvato dal Senato è passata una modifica che ha inserito due nuovi commi all'articolo 7, nei quali viene stabilito che le spese da detrarre per l'acquisto dei mobili sono computate indipendentemente dall'importo delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione. Una misura retroattiva che vale per gli acquisti passati e futuri, eseguiti o che si eseguiranno dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014. In definitiva, le spese per l'acquisto dei mobili, da portare in detrazione per usufruire del bonus, potranno superare l'importo dei lavori di ristrutturazione. Restano fisse le regole base: il bonus è del 50% e si applica fino al 31 dicembre 2014, fino ad un ammontare massimo di 10.000 euro.

Sarà previsto un modello unico per: permesso di costruire, scia, piani di sicurezza e operativi e fascicolo del fabbricato

Terminato il Consiglio dei Ministri, il premier Matteo Renzi ha annunciato semplificazioni in materia edilizia. Sono stati presentati nella Conferenza Unificata, nella riunione del 12 giugno, i nuovi modelli unificati per la presentazione delle istanze di permesso di costruire e di Scia. «Tutti gli ottomila comuni avranno lo stesso modulo» ha sottolineato Renzi in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Estesa l’applicazione del Titolo IV del DLgs 81/08 a palchi ed allestimenti fieristici

È stato pubblicato, ed è in vigore, il cosiddetto Decreto Palchi, un provvedimento previsto dal decreto del Fare e che estende l'applicazione del Titolo IV del DLgs 81/08 al montaggio e smontaggio di palchi per spettacoli e di allestimenti fieristici.
Con Decreto del Ministro del Lavoro emanato di concerto con il Ministro della Salute, sono state individuate, le disposizioni che si applicano «agli spettacoli musicali, cinematografici e teatrali e alle manifestazioni fieristiche tenendo conto delle particolari esigenze connesse allo svolgimento delle relative attività».

Semplice guida alle visure catastali online

Una brochure molto semplice riassume quali sono i servizi catastali telematici accessibili attraverso il sito dell'Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.gov.it).
Nel pieghevole si trovano le indicazioni e i relativi link per effettuare una visura catastale, per ottenere un estratto di mappa o una planimetria del fabbricato, grazie al servizio "Consultazione personale". La brochure indica, inoltre, come utilizzare il servizio "Risultanze catastali" per ottenere informazioni relative ai beni immobili di un intestatario catastale. Si tratta in pratica di conoscere i dati catastali associati a un codice fiscale.

Per Unioncamere edilizia sostenibile ed alleanze fra pubblico e privato potranno ridare slancio al mercato edilizio

A conferma di ciò che diciamo da tempo, circa l’effetto leva della sostenibilità in edilizia, arrivano i dati di un recente rapporto redatto da Unioncamere. Nel rapporto “Il partenariato pubblico e privato e l’edilizia sostenibile in Italia nel 2013” curato da Unioncamere in collaborazione con Cresme Europa Servizi si afferma in sintesi che: «a fronte di una crisi del mercato delle opere pubbliche che nel 2013 si approfondisce ulteriormente, l’edilizia sostenibile mostra di muoversi in controtendenza e di essere una concreta opportunità per ridare slancio a un comparto fondamentale per rilanciare occupazione e investimenti».

Rivestimento superfici con il Linoleum. Materiale ecologico e prodotto con sostanze naturali

Quando si parla di materiali ecologici si pensa spesso a sostanze innovative e high tech, mentre sempre più spesso di tratta del prodotto di tecniche antiche innestate su procedimenti moderni. In realtà le vie della sostenibilità sono le più diverse e l’anniversario appena passato ne è la riprova.

L’anno passato, infatti, ha segnato i 150 anni di storia del Linoleum, un tipo di pavimentazione che potremmo chiamare “democratica” visto lo scopo con cui è stata realizzata. Il 19 dicembre del 1863 il britannico Frederick Walton depositò il brevetto per il primo rivestimento sintetico, ossia il Linoleum – dal latino lino e oleum – pensato per realizzare rivestimenti da utilizzare nelle abitazioni più povere.

Investimenti in Austria per edilizia ad energia quasi zero (Nzeb)

Con un prestito di 150 milioni di euro, la Banca europea per gli investimenti ha deciso di cofinanziare un ambizioso progetto che vede l’Austria puntare, per il prossimo futuro, sull’edilizia sostenibile. Il programma, che coinvolgerà sia le costruzioni esistenti che quelle nuove, pubbliche e private, renderà disponibili delle sovvenzioni a livello federale e locale.

L’accordo per la cessione della prima tranche di 50 milioni di euro è stato siglato a inizio gennaio a Vienna tra la Bei e la Bausparkasse der Österreichischen Sparkassen AG («Erste Bau»). Grazie a questi finanziamenti, l’Austria punta ad aumentare la percentuale di edifici passivi, definiti “quasi a zero energia” (nearly zero energy buildings – Nzeb). In questo modo il Paese potrà rispettare le direttive europee sulla performance energetica degli edifici, che prevedono che da qui al 2021 – entro il 2019 per gli immobili pubblici – tutte le nuove costruzioni dovranno rientrare negli standard Nzeb.

Proposte dal Consiglio nazionale del Notariato per il rilancio del settore immobiliare

I notai, categoria spesso sotto la lente, per quanto riguarda il mercato immobiliare si muovono contro la crisi. Sono ben sei le proposte di legge lanciate dal Consiglio nazionale del Notariato, durante il recente congresso, per il rilancio del settore immobiliare e al fine di combattere la crisi.

Nel dettaglio le iniziative sono: l’introduzione di una disciplina civilistica e tributaria per il ‘rent to buy’; la possibilità di cartolarizzare i crediti dei contratti di vendita a rate con riserva di proprietà; la riduzione del carico fiscale dell’ipoteca legale a garanzia delle dilazioni di pagamento nelle compravendite; la riduzione della tassazione dei canoni di locazione per gli immobili rimasti invenduti;l’esenzione dalle imposte indirette e dagli oneri di urbanizzazione delle dismissioni di beni immobili pubblici strumentali; una soluzione normativa al problema relativo alla tassazione di registro proporzionale per il contratto preliminare.

Seguici su Facebook